Si Urla

Non si urla per la rabbia
Si urla per la voglia di tornare a vivere
Di iniziare a vivere
di essere normali tra i normali
per non doversi piu cavare dal petto ogni giorno
il coraggio per essere se stessi
per non dover piu essere
gli eroi i pazzi i ribelli i diversi
per non dover piu lottare per una vita dignitosa..

Si urla
con le lacrime dentro
che non possono cadere, non devono
devono
solo aspettare che si torni a casa, stanchi
e crollare su cuscini
stanchi
di sentire il nostro sale.

Ti Libri

Ti libri
dentro un tempio di cristallo
sorretta
da silenzi leggeri
ed echi che rimandano
a desideri sconsolati.

Una gabbia d’ambra cristallina
la vita
da cui non fuggi e che mai sfidi
mentre in petto mille farfalle colorite
strisciano
dentro coppe d’impotenza
rappresa ed annerita.

L’immobilità abbaglia
le iridi di miele
tue
sciolte
in lacrime ribelli
e inaudibili grida
attendono
cinte
a cumuli di sogni.

Schiudi le ali
e cogli
nel precipitare del tuo corpo
unica
la spinta forte e necessaria
per la risalita!