Ti cerco senza sosta

Ti cerco senza sosta, senza volerti trovare..

Annunci

Quando finisce un amore

Quando finisce un amore si spera nell’improbabile e si cerca e trova in ogni piega del proprio mondo un segno del valore del proprio dolore, del proprio amore.. ed ogni fiaba par vera, ed ogni segno sul muro una dedica d’amore, riposta dal destino, proprio in nostro nome.

Il senso..

L’amore è il senso della vita, l’emozione lo è. Non perché vi sia una ragione metafisica che trascenda quello che è l’umano sentire o i mondi del vissuto fenomenologico, ma proprio perché è uomo ciò che siamo ed è inutile cercare in ciò che trascende noi stessi un senso per il nostro divenire.

Ed è cosi che amore tutto ripara e soggioga al proprio lazzo e in sua assenza s’inasprisce la vita. Ed è cosi che tutto l’altro mondo del sentire pare vuoto, vano e vacuo ed il ricco s’ingrigisce nel proprio avere e il dotto nel proprio sapere e solo l’amante, quale che sia la propria condizione, giova della vita come alcuno su questo mondo e tutto par per lui posto e riservato, e si fa d’un tratto protagonista di canti astrali che dall’altra parte del cuore pargon solo un coro smorto.

La notte più bella

Ho girato il mondo
per mesi
eppure la serata più bella di tutte
è stata stanotte
a casa mia
nel mio letto
ti ho sognata
e ho sognato un bacio
che neanche più
osavo desiderare..
Sveglio
ho rinnegato il tuo amore
e ho cancellato il tuo nome
d’ovunque i miei occhi
potessero cadere
e ho giurato a me stesso
di fuggire mille leghe ed oltre
per non soffrire d’amore
per rinnegare
il tuo nome
in risposta
a tutti i sogni del cuore..

Il mondo gira

Il mondo è un tavolo
che gira
e spesso butta all’aria
tutte le nostre belle costruzioni
e ci fa piangere
e cosi piangiamo e piangiamo
finchè non prendiamo il primo pezzo
e lo rimettiamo

proprio dove inizia
la nostra nuova vita
e tutto inizia a girare
e anche il mondo gira
e noi ridiamo e sorridiamo
e ci sentiamo felici
e sicuri del senso
del nostro nuovo sogno
e tutto sembra bello
fino al primo tremito..

Non so più sperare

Sei tra i ricordi più belli
quelli duri da dimenticare
sei il mio quasi amore
di una vita
sei stata il sogno vero
di un’era gia finita
sei stata il tutto pieno
ma ora non so più sperare.

Ti fuggo
tra le barche e i treni
ti sfuggo
mentre tu non celi
gli sforzi
per restare in piedi
nei sogni
pure lí non cedi.

Tensione ed ansia
non le affogo in piedi
seduto
le immergo
e sfondo i cieli
le risa
senza senso e speri
che i cuori
si sazino coi veti.

Il mio ormai
ha giá perso pezzi
tra i mari, i fiordi e varie feste
son briciole
quelle che ancor mi tengo
ricordi forti senza sentimento
sapori di un dolore
che ormai non saprei calmare
il sogno è morto
e non so più sperare.

Non sono io

Non sono io
l’uomo per cui lascerai tutto,
né quello che sposerai..
Sarò l’amore folle
di alcuni anni
difficili
e un ricordo pregno
di squisita complessità.

Forse il sogno impossibile
che cerca di valicare il tuo mattino,
quello più vero
della realtà stessa,
per cui spesso ci si ritrova
a fantasticare una vita
migliore
di quella che meritiamo.

La poesia di Igor

Vita è gelato senza frigo.
Se tu ferma e aspetta per scegliere gelato più buono,
e tu pensa pensa
gelato scioglie
e quale che gelato prende,
gelato no buono,
perché gelato sciolto mai buono.
Così è vita,
tu vive Vita!
Tu no pensa a gelato migliore,
tu mangia
poi tu pensa a buono gelato,
perché quale che gelato tu scegli,
gelato buono,
sempre buono gelato
se no sciolto.
Ricorda : tu vive, poi tu pensa.
Non fare sciogliere gelato di vita.
No pensa a brutte cose, vive!
Perché vita vissuta sempre buono,
come gelato,
ma sempre male se poi non resta
che vita passata.