Rimango

Come un albero cavo
di sola corteccia
svuotato
sto
radicato
in un passato
troppo prossimo
per essere dimenticato.

Baci, come foglie morte, secche, sparse su di un suolo duro.

Il mio autunno avanza.

Sospiri rintanati, in letargo, attendono, chiusi,
l’ennesima primavera mancata.

Tace
il canto dei boccioli schiusi.

Vuoto
per accogliere un’eco
Rimango.

Annunci